Molti esperti non sanno quando datare l’origine del fenomeno “calcio”. Per alcuni, infatti, ufficialmente il calcio è una scoperta moderna nata in Inghilterra a partire dal rugby. Per altri, invece, è nato prima il calcio e poi la palla è diventata ovale. Altri ancora sono assolutamente convinti che il calcio sia uno sport già praticato al tempo dei romani. Uno studio alternativo lo fa risalire addirittura al tempo dei Maya quando dei veri e propri tornei di un gioco molto simile al calcio venivano giocati come riti propiziatori per le più svariate motivazioni.

Da alcuni anni, però, sembra assodarsi una visione che vede il calcio nascere proprio qua, in un periodo che nessuno prende mai in considerazione: il Medioevo. Ma quali sono le prove che gli scienziati portano a supporto di questa tesi? In questo articolo si cercherà di fare un po’ di luce.

Uno scontro tribale nel nord della Francia

L’idea di un calcio giocato secondo la concezione moderna si fa strada nel Basso Medioevo in Francia, in particolare in Normandia e nella zona di Amiens. Qui si giocava la Soule, un gioco molto particolare e molto avvincente. Si giocava tra team e squadre di numero non ben definito la domenica dopo la santa messa. Lo scopo del gioco era quello di portare la palla all’interno di una “porta” e, di fatto, segnare un goal. Il problema è che il campo non era assolutamente delimitato ma era tutto il territorio compreso tra i due paesi.

Molto spesso, infatti, tra le cittadine della Francia del nord in cui si giocavano le partite di Soule vi erano delle acerrime rivalità. Si giocava usando le mani, i piedi ed alcuni bastoni in una commistione simile ad una versione moderna di hockey misto ad una versione macroscopica di Bandiera Genovese. Sta di fatto che, per quanto possa sembrare una goliardata, questo sport aveva un regolamento molto ben definito e gli arbitri agivano e controllavano il corretto andamento del gioco.

Il mob football inglese

Con l’invasione bretone della Gran Bretagna, anche gli Inglesi - finalmente - conobbero la Soule. Il nome adottato per questo sport fu “mob football” ponendo, già all’interno del nome, il termine stesso atto ad indicare il famoso sport del pallone. Si tratta di un’invenzione fatta risalire, addirittura, al 1174 il che significa che, la Soule, era giocata in Francia già da almeno 100 anni. La paternità inglese del calcio è, quindi, messa definitivamente in dubbio con questa strabiliante scoperta? Non del tutto. Come si è detto, la Soule era un’antica forma di sport simile al calcio ma non del tutto assimilabile ad esso.

Il large - football era una disciplina affine alla Soule ma, ben presto, non fu molto vista di buon occhio dalle autorità per la violenza che gli atleti generavano in campo e sugli spalti degli stadi.

E se fossero i Vichinghi gli inventori del calcio?

Altre interessanti notizie si ricavano dalle saghe vichinghe. In Scandinavia, infatti, era praticato il knattleikr, una specie di hockey su ghiaccio o su prato. Scopo del gioco era quello di portare una pesante palle rotonda da una parte all’altra del campo usando i piedi o dei bastoni. Sempre secondo le saghe dell’epoca, il gioco era basato sul rispetto tra gli avversari come nel moderno rugby e, nel caso di scontri all’interno del campo, si poteva fermare il gioco al grido di “Heddwch” che, tradotto, significa, pressapoco, “Pace”.

Su Radio Fusion siamo nostalgici, adoriamo il suono dei ricordi della musica dance anni 90 e 2000. 

Ti piace la Musica dance anni 90 e di inizio millennio? Quella che suonavano quelle radio che ora non ci sono più? Dal Lunedì al Venerdì dalle 19.00 arriva l'Everyday Revival, un ora con, hit ma anche tante rarità che hanno fatto storia dal 1990 al 2004!! 

Playlist DANCE ANNI 90DANCE ANNI 2000

Quella del live streaming è una tecnologia oggi sempre più diffusa ed è l’ideale per tutti coloro che per qualsiasi motivo non possono spostarsi da casa o non hanno denaro a sufficienza per assistere all’evento dal vivo, dando inoltre la possibilità, in certi casi, di interagire con gli altri utenti connessi, creando un bacino di discussione e di scambio di informazioni. Per quanto riguarda la musica, in passato era possibile assistere ai concerti dei nostri gruppi preferiti solo in differita, tramite registrazioni CD come il celebre Live at the Hollywood Bowl dei The Doors o più recentemente su DVD come nel caso delle registrazioni live dei concerti del gruppo coreano BTS acquistabili in cofanetto su Amazon. Oggi però anche i concerti sono approdati nel mondo del live streaming, permettendo così ai fan di ammirare in tempo reale le performance dei loro artisti preferiti.

I migliori concerti da guardare a casa

A sorpresa i servizi di live streaming musicale più importanti e diffusi non sono quelli offerti da gruppi moderni con un seguito giovane, ma sono quelli legati alla musica classica e all’opera lirica. La britannica London Symphony Orchestra ha ad esempio un fitto calendario dedicato ai concerti trasmessi anche in diretta, mentre The Metropolitan Opera House di New York offre un servizio in abbonamento simile a Netflix per guardare on demand gli spettacoli passati e anche la possibilità di ascoltare in diretta i concerti in cartellone.
In Italia il modo migliore per assistere ai concerti più famosi è paradossalmente poco tecnologico: Sanremo, Eurovision e perfino il concerto di Capodanno sono infatti trasmessi direttamente in televisione in tempo reale. Coloro che, per qualche ragione, non hanno accesso a una tv possono optare per le app e i servizi di streaming online offerti dai maggiori canali televisivi italiani come RayPlay o Mediaset Play.

Questi servizi via internet sono anche l’ideale per poter assistere alle trasmissioni di canali stranieri e godere così della loro programmazione musicale come è il caso della piattaforma online della RSI Radiotelevisione svizzera, o per guardare concerti minori non trasmessi in tv come il concerto di Radio Italia Live a Malta trasmesso in diretta sul sito della radio.
Anche i principali social sono usati spesso e volentieri come mezzo di trasmissione live, sebbene non molto professionale, dai musicisti stessi. Recentemente il gruppo svedese Sabaton, in tour in Europa in occasione della pubblicazione dell’ultimo album The Great War con l’etichetta discografica Nuclear Blast, ha trasmesso buona parte della tappa di Barcellona tramite Instagram, offrendo anche prospettive uniche girando per il palco e il backstage.

 

Tutti gli altri vantaggi del live streaming

Quella del live streaming è una tecnologia ormai ampiamente diffusa grazie ai tanti vantaggi che comporta sia per aziende e influencer che nella vita di tutti i giorni anche al di fuori del mondo della musica.
I primi ad avere goduto di questa tecnologia sono stati i tifosi di calcio, grazie alle trasmissioni in diretta delle partite delle loro squadre del cuore su canali come Sky Sports o via internet grazie a piattaforme come DAZN, il servizio di streaming sportivo che trasmette anche partite di rugby e pallavolo. Gli amanti del gioco possono sfruttare invece il live streaming per sostituire i casinò fisici con quelli online, mantenendo però la possibilità di giocare: connettendosi al Live Blackjack di Betway Casino i giocatori potranno misurarsi contro avversari in carne ed ossa provenienti da tutto il mondo e davanti a veri croupier. I fan degli youtuber possono invece trovare nelle trasmissioni in diretta dei loro influencer preferiti il momento ideale per interagire con gli altri fan e con il proprio idolo, ponendo loro domande grazie al servizio di diretta YouTube Live.

Lo streaming in diretta è anche perfetto per restare in comunicazione con i nostri cari, per mostrare a chi ci segue sui social stralci della nostra giornata o per documentare un momento importante. È il caso ad esempio dei matrimoni. Oggigiorno sono sempre più diffuse le coppie formate da partner provenienti da Paesi diversi e non sempre amici e parenti possono attendere alla cerimonia. Servizi come Your Wedding Live offrono, oltre alla creazione del tradizionale filmino del matrimonio, anche la possibilità di trasmettere il fatidico sì in diretta.

Quella del live streaming è una tecnologia dalle molte e grandi potenzialità, che può essere usata per unire amici lontani, per far assistere a partite di calcio in tempo reale e per avvicinare gli appassionati di musica ai loro artisti preferiti anche in caso di concerti dall’altra parte del mondo.

La tecnologia continua ad essere sempre più fondamentale per tutti, ma nel mondo della musica e della radio lo è ancora di più. Necessitano di parecchia strumentazione, sia chi la per lavoro, o chi sopratutto nel web lo fa solo per passione. 

Le soluzioni sono tante e arrivano tutte dalla rete, dove spopolano gli e-commerce dedicati a tecnologia ed elettronica. Uno dei siti più amato dagli italiani è quello di Monclick, società di e-commerce specializzata nella vendita di prodotti di elettronica e IT. 

Monclick è utile a tantissimi cittadini che cercano prodotti di qualità a prezzi ottimi. Inoltre è possibile avere ulteriori sconti a gli importi riportati nel sito. Non solo: ultimamente il portale Monclick ha avuto la fiducia di un ottimo comparto. Infatti è possibile aderire alle promozioni anche per i clienti di una serie di grandi banche, di assicurazioni e tanti altri partner commerciali che così possono offrire prodotti ottimi a prezzi vantaggiosi. 

Monclick è un negozio virtuale dove acquistare conviene soprattutto perché le politiche dei prezzi partono dal presupposto che ogni cliente possa permettersi l'acquisto di un ultimo pezzo di tecnologia. Questo soprattutto grazie alle diverse promozioni e coupon che il sito pubblicizza, tra gli altri, tramite il portale di codici sconto Piucodicisconto.com. Inoltre la possibilità offerta di acquistare 7 giorni su 7 effettuando pagamenti ad ogni ora del giorno e della notte è stata la chiave di successo del portale.

Prima acquistare da questo e-commerce poteva essere necessario aspettare qualche giorno per la consegna del prodotto al proprio domicilio, ora Monclick vanta la struttura logistica più grande anche in Italia ed è in possesso di oltre 50mila metri quadri di magazzino grazie ai poli logistici di Esprinet. La società inoltre si è sviluppata in modo esponenziale, riuscendo migliorare l'esperienza del cliente finale. 

Ad oggi Monclick è diventata una piccola web agency dedicata a creare soluzioni tailor-made: nei progetti c'è un motore di ricerca capace di selezionare il meglio dell'elettronica e della tecnologia. C'è anche da dire che Monclick è stata rilevata da Unieuro: una novità importante perché da qualche mese i due colossi, uno francese e l'altro italiano, sono insieme in una nuova avventura che li farà diventare leader europei dei settori come  informatica, elettronica e  telefonia.

La Musica Dance ogni ora su Radio Fusion. Prima degli spot, torniamo negli anni 90 con il disco club 90 - Andremo a riascoltare le più belle canzoni degli anni 90 rispolverate dal nostro dj Severino. 24 h su 24 solo su radiofusion.it


Il Sabato Sera alle 21 entra nella discoteca virtuale di Radio Fusion con il To The Disco.. 

TonyR Dj, Dcboyz, LarryDj, DjMarto Aida, Goppy & DJ Jay Vee si alterneranno in consolle per voi con la migliore musica del momento in sequenza non stop.. Non mancheranno inoltre i salti nel passato con le sequenze mixate che hanno fatto la storia della musica Dance.

 

Load More

Ultime Trasmesse

www.AUTO-Doc.it

Facebook

Ascoltaci con le nostre APP

Hai uno smartphone con Sistema Android o Apple e vuoi ascoltaci? Scarica Subito le nostre app da Google Play. E' Gratis!