Per anni si è parlato di combine e calcio scommesse, corruzione anche nel mondo del pallone? Le prime volte che la notizia è stato fatto di cronaca migliaia di italiani si sono sentiti feriti nel profondo.

Un dato di fatto che ha spinto le società sportive a porre argine al problema.

Il match fixing  è un nemico da sconfiggere.  La Snai ci prova con il progetto  “Giù le mani dal pallone”, un progetto operativo nato dalla  partnership tra Snaitech (Major Partner del Milan) ed il Milan FC.

Parole chiave del progetto sono: sensibilizzazione ed informazione.

I corsi si tengono a Milanello: a  partecipare sono un po' tutti dagli atleti di prima squadra ai giovanissimi.

Lo staff di formazione è importante: innanzitutto lo sportfessor SNAI Adam Grapes, Bonaventura, Montolivo, Conti e Storari.

La formazione è fondamentale anche nel settore sport: prevenire un problema, darne strategie di risoluzione, dare consapevolezza sulla problematica diventa fondamentale.

Tra gli step del progetto non mancano quelli legati alla tecnologia.

Da poco è stato lanciato un video edutainment con una storia chiara e semplice da capire: la mission del prodotto video è quella di raccontare in modo semplice, rapido ed efficacie il tema portante del corso di formazione.

Combattere il match fixing è la mission di ogni step del progetto.

Importante oltre che la presenza di Snai Casino è quella di Genius Sport, società che fornisce soluzioni internazionali operative a protezione dello sport e degli operatori del settore.

La legalità è fondamentale anche in un campo di calcio e lo è ancora di più quando si tratta di squadre come il Milan.

L'amore per lo sport sano e consapevole deve vincere con tutta la forza possibile: è fondamentale per tutti che la mission sia questa.

Ne sono convinti gli organizzatori di Giù le mani dal pallone: chi ama il calcio e lo sport sa bene che deve restare pulito. Negli ultimi anni i campi di calcio sono stati letteralmente aggrediti dall'illegalità ora è giusta l'ora di cambiare.

Il caso del Milan è importante infatti è questa la prima squadra di serie A che ha stabilito di coinvolgere i giocatori in un progetto di così grande importanza educativa. In Italia poi sappiamo bene quando il tema sia delicato e particolare, iniziare ad approcciarsi alla realtà che attraverso un video di una squadra di Serie A cambia tutto. Rende consapevoli tutti che cambiare si può e che il calcio deve rimanere pulito.

Il Milan è in prima fila contro il match fixing e le frodi: non è solo ma è accanto a colossi come Snai e Genius Sport. Scelte di campo importanti.

C’è una costante che non frena le speranze dei sardi, quella di vincere al casinò, sbancare il jackpot per portare a casa una vittoria in grado di cambiare la vita. Una tendenza in linea con la media nazionale porta sempre più isolani a tentare la fortuna in slot e casinò, soprattutto on line.

Infatti oltre alle slot fisiche presenti nei vari locali adibiti al gioco e nei bar/pub in tutta l’Isola, in tanti cercano la fortuna sul web, affidandosi ai vari portali internet dedicati a casino e scommesse on line.

La voglia di vincere casino on line è alta in Sardegna nel sud Italia dove magari tasso di disoccupazione più alto ed il lavoro precario invogliano a cercare alternative per avere una fonte di guadagno.

Il casinò on line attira in maggior parte soprattutto la fascia di uomini tra i 22 e i 45 anni, anche se negli ultimi anni, grazie alla diffusione della tecnologia e degli smartphone a portata di tutti, una buona fetta di giocatori è over 45, e anche l’universo femminile comincia ad apprezzare il gioco sul web.

Secondo un recente sondaggio la maggior parte dei giocatori, circa il 60% sostiene di giocare esclusivamente per arricchirsi ed avere un guadagno immediato, mentre solo il 20% dichiara di giocare per passare il tempo e magari sperare in qualche vincita.

Nonostante la voglia di vincere sia molto alta, la maggior parte dei giocatori, cerca di avere un approccio al gioco, scommettendo cifre basse, a volte anche limitata a pochi euro, con la speranza di vincere qualcosa per poter poi avanzare puntate più alte e ambire a vittorie più elevate.

Vincere al casinò però, non è sempre così semplice come si spera, nonostante le numerose proposte, ed il numero di giocatori in costante aumento, occorre avere un minimo di conoscenza dei meccanismi di vincita e puntata, oltre ad avere una buona dose di fortuna, essenziale per riuscire ad ottenere una vittoria.

Prima di partire con l’utilizzo di casinò e slot online, il nostro consiglio è quello di fare una breve ricerca sul web, per capire che tipo di gioco o scommessa può essere alla nostra portata, e magari testare delle versioni gratuite con soldi finti per avere un idea del funzionamento e delle possibili vittorie in caso di puntate reali.

Avere un idea del funzionamento infatti, ci aiuterà nelle puntate, evitando di buttare letteralmente soldi in giocate intuitili che statisticamente non portano ad alcuna vittoria, ma solo a perdere tempo e denaro.

Quindi va bene la voglia di vincere al casinò, ma è sempre buona norma giocare con prudenza, con responsabilità e coscienti del fatto e una giocata o scommessa on line non sarà mai un lavoro o entrata sicura ma un modo come un altro per cercare di arrotondare e magari vincere un po’. Con questo non vogliamo certamente farvi perdere le speranze, perché senza speranze e sogni non si va avanti. Quindi se volete intraprendere un’attività di gioco on line, siete libero di farlo, ma con prudenza ed attenzione. Buona Fortuna.

Il gioco d’azzardo piace sempre di più agli Italiani e non solo, ma chi non gioca spesso si chiede “Si vince davvero giocando con i casino online?”

Una domanda che si fanno in tanti, soprattutto tra i giocatori nuovi o chi ha intenzione di cercare di guadagnare on line.

Effettuando una ricerca on line sui maggiori motori di ricerca le informazioni presenti sono tante, ma spesso non molto attendibili o pubblicate in base ad esperienze personali che possono variare per ogni soggetto diverso.

La risposta è abbastanza semplice, si può vincere. Come si può vincere al gratta e vinci, al lotto o in qualsiasi lotteria. Tutto dipende dalla fortuna in primis, oltre alle capacità e strategie di gioco.

Ogni giorno in tutto il mondo migliaia di persone vincono anche premi milionari on line, senza essere mai entrati in un casinò fisico o slot nelle sale gioco.
Giocare on line è molto più comodo perché si può fare da qualsiasi parte, basta avere una connessione ad internet ed un pc o smartphone.

Si abbatte la classica “vergogna” del giocare alle slot tradizionali, considerando che in molti fanno del gioco una malattia.

Infatti spesso all'azzardo viene associata la ludopatia ovvero la malattia di chi gioca tutto quel che ha, trasformando il gioco in una droga e spesso rendendola una vera e propria piaga sociale da ridurre intere famiglie sul lastrico.
Ma non è sempre così per fortuna. Si può giocare, e si può fare responsabilmente senza spendere tutto lo stipendio mensile.

Spesso a cascare nella ludopatia sono i giocatori delle slot fisiche le cosidette “macchinette”, che restano giornate intere nei bar, giocando tra un drink e qualche snack, spesso senza capire nemmeno il funzionamento del gioco, ma continuando a premere tasti a caso nella speranza che prima o poi compaia la schermata vincente che dia un senso alla giornata.

I casinò online a differenza di quelli terrestri, offrono opportunità diverse con un approccio al gioco del tutto differente. Basta pensare che molti danno la possibilità di giocare gratuitamente provando il pacchetto di giochi offerti. Infatti esistono le versioni dei giochi con i “soldi finti” che danno la possibilità a tutti di giocare a le varie slot e giochi senza spendere nemmeno un centesimo. In questo modo è possibile testare i giochi, cercare di capire il funzionamento e l’eventuale guadagno senza investire nulla. Inoltre i soldi finti, permettono di giocare anche chi, lo vive solo come un gioco per passare il tempo senza volere per forza guadagnare dei soldi, ma si accontenta di vedere quanto potrebbe guadagnare.

Un altro aspetto positivo dei casinò on line è la possibilità di avere dei “bonus di benvenuto” ovvero una cifra base da spendere per testare i vari giochi sul portale.
Il bonus infatti offre l’opportunità di giocare realmente con “soldi veri” nelle vari giochi e casino online.

Ma bisogna stare attenti, non sempre è così semplice. Prima di richiedere qualsiasi bonus o registrarsi a qualsiasi sito è importante leggere i termini e le condizioni.
Infatti quasi tutti i casinò sul web offrono dei bonus di benvenuto per attrarre nuovi giocatori e convincerli ad iscriversi potendo così giocare con dei soldi apparentemente “regalati” arrivando a dare fino a 1000 euro di bonus ma spesso chi offre così tanto poi non dà la possibilità di prelevare quel che si vince con i soldi in omaggio, quindi per vincere soldi reali occorrerà comunque investire dei soldi reali.
Occorre dunque, verificare bene le condizioni prima di aderire e pensare bene a quel che si vuole spendere per intraprendere “l’avventura del gioco” in un determinato sito di gioco on line.

La soluzione migliore è quella di giocare prima gratis e capire qual è il gioco che paga meglio e più rispecchia le nostre preferenze, oltre che a piacere, perché ricordiamoci che si tratta sempre di un gioco non un lavoro, e quindi ci si deve divertire giocando.

Un consiglio per cercare di vincere è sicuramente quello di imparare delle strategie di gioco. Infatti prima di giocare è buona norma spendere un po’ di tempo per fare delle ricerche sui giochi e sui metodi di vincere. Perché si ci vuole fortuna, ma spesso alcune vincite probabili vengono lasciate andare perché non si conoscono le dinamiche del gioco.
Quindi l’ideale è imparare delle strategie a costo zero verificando le tabelle dei pagamenti che devono essere sempre pubblicate.
Nella tabella infatti, sono presenti le informazioni sulle combinazioni delle mani vincenti di un particolare gioco di video poker e fa capire agli esperti anche le varie combinazioni ottenute per arrivare al pagamento. In pratica c’è una particolare relazione tra quante monete il giocatore può vincere in base al denaro che viene utilizzato per scommettere.
Facendo delle ricerche on line, troverete tante tabelle che mostrano in base al gioco questi fattori, e potranno aiutare a scegliere il gioco che può si preferisce.

Quindi in sostanza, vincere on line si può, ma ci vuole oltre che fortuna un minimo di preparazione, è bene fare tutti i calcoli necessari e confrontare le varie vincite giocando con le versioni gratuite e scommettere con soldi reali solo quando ci si sente realmente pronti.

Infine ricordate che nessuno regala niente, infatti le vincite sono sempre commisurate al quantitativo di giocate realizzate, più giocatori partecipano ad una determinata piattaforma, più possibilità ci saranno di vincere, in quanto ricordiamo che chi offre i giochi on line, sono delle sempre delle aziende e di certo non vanno in perdita.
Secondo quanto diffuso dalle agenzie stampa, nel 2017 c’è stato un aumento del 22% sul gaming on line con la diffusione di casinò on line, slot, lotto, bingo, e altri con un fatturato complessivo di oltre un miliardo di euro. Una grande fetta di questi guadagni sono realizzati dalle aziende più famose che detengono i portali con maggiore utenza rispetto alle altre.
Per questa ragione è consigliabile affidarsi sempre a siti web e piattaforme di gioco conosciute, con tanti numeri di iscritti e partecipanti. In queste probabilmente si può vincere realmente.

Il gioco è una passione di tantissimi cittadini: il gioco fisico inizia lentamente a cedere posto a quello digitale.

I motivi si intuiscono facilmente: uno smart, un tablet, una connessione la hanno 8 cittadini su 10, maggiore privacy e discrezione, possibilità di giocate minime sono le principali attrattive.

Da poco è stata pubblicata una importante analisi di mercato  dell’Adams Revenue Report ha messo in luce come negli ultimi 3 anni il gioco digitale sia cresciuto del 3,7%, questo in America, in Italia ancora i dati non sono molto noti ma gli investimenti delle società che si occupano d'azzardo sono così alti che fanno capire quanto il business possa essere realmente in espansione. Un esempio importante è quello degli investimenti della crescita di diffusione del codice promozionale Betfair.

 Aumenta nel nostro Paese anche la richiesta di concessioni al Monopolio per la presenza di nuove sale gioco e casinò digitali, il gioco online è ritenuto la nuova frontiera del gioco legale: massima tutela per il consumatore che attraverso una serie di servizi digitali viene garantito per l'investimento economico e per il tempo di gioco, sempre moderato e mai infinito, a dispetto di quanto spesso si pensa.

In rete le opzioni  sono parecchie e le società riescono a sviluppare nuovi giochi capaci di attirare pubblico differenziato.

In generale l'italiano medio gioca almeno un'ora a settimana, il giocatore medio è giovane under 40,  l'investimento è di circa 20 euro al mese. Il gioco digitale è per lo più uno svago e non un vizio, un momento di relax ludico. E' aumentata infatti la consapevolezza del rischio del dipendenza e chi si rivolge al gioco virtuale oltre ad essere già informato riesce a leggere e capire tutto ciò che nei siti viene inserito.

Le società che gestiscono gli spazi infatti investono molta parte nella formazione di un giocatore consapevole costruendo, affiancati alle room virtuali, spazi informativi interessanti.

In un recente report del Politecnico di Milano ad esempio viene illustrato come  gli italiani hanno speso circa 1 miliardo di euro all’interno dei portali di gioco e scommesse, secondo questa fonte ci sarebbe una crescita del +35% rispetto ai 12 mesi passati.

In Italia si apprezzano tutti i giochi d'azzardo digitale con maggior interesse verso i giochi legati allo sport ed è vero che il settore scommesse sportive digitali volano in modo importante in particolare quando in Italia si gioca il Campionato di Serie A. Altri sport su cui gli italiani puntano online sono quelli tradizionali. Capitolo a parte poi le slot ed altre applicazioni completamente digitalizzate che spesso si possono giocare anche tra amici o conoscenti.  Frontiere nuove e differenti che attirano proprio grazie al loro essere virtuale.

Sono sempre di più, al giorno d’oggi, le attività professionali che consentono di lavorare liberamente da casa, senza per forza avere un ufficio esterno o comunque una postazione specifica, magari in coworking presso centri direzionali o simili. Molti liberi professionisti, o freelance, infatti, individuano ormai nella propria abitazione uno spazio, ovviamente in base alla metratura totale dell’appartamento ma anche alla frequenza con cui viene utilizzato, da trasformare in un vero e proprio ufficio, uno studio attrezzato per svolgere attività lavorative fra le 4 mura domestiche.

Cerchiamo di vedere come si possono strutturare al meglio gli spazi per creare in casa un ambiente funzionale e ordinato (due caratteristiche basilari) in cui lavorare. Anche un piccolo appartamento può trasformarsi, ma il segreto per avere un ambiente comodo e produttivo è scegliere l’arredamento con una giusta organizzazione. Il primo passo è misurare la stanza e meglio sarebbe poter fare (o far fare) un progetto su carta, comprensivo di tutti gli elementi di arredo da inserire, ovviamente prima fra tutte una scrivania o, comunque, un tavolo da lavoro, con relativa sedia. A seguire dovranno essere immaginati almeno una cassettiera, un piccolo scaffale e, soprattutto, bisognerà valutare le posizioni delle prese elettriche. Se vi fosse abbastanza spazio, si consiglia un piano di lavoro a forma di “L”, ideale per avere tutto sott’occhio a disposizione, corredato da una sedia ergonomica e regolabile, importantissima per garantire una postura il più corretta possibile.

Una volta individuate misure e dimensioni, e dopo aver ovviamente acquistato i relativi mobili pensati per l’occasione, un altro fattore importante è posizionare al meglio la scrivania, attorno alla quale si creerà il resto dell’ufficio in casa: Ulteriore elemento importante sono le luci: meglio optare per lampade regolabili piuttosto che fare affidamento su un’unica fonte ed inoltre si consiglia attenzione alla scelta delle posizioni, per evitare fastidiosi riflessi sul monitor del computer. Alla scrivania, poi, sarebbe meglio affiancare dei tavoli di appoggio o degli scaffali bassi, magari un paio, per avere distinto il materiale archiviato da quello di uso corrente, da consultare più spesso. Importanti anche i cassetti per il materiale di cancelleria, a volte compresi nella scrivania, altre completamente staccati, magari posizionati su ruote, che possono fungere anche da mini scaffale portatile. Se dovete acquistare tutto da zero, una buona idea è cercare siti che vendano mobili e cancelleria per ufficio online, come ad esempio targetsas.it, per risparmiare sulla spesa totale.

Ovviamente non tutte le attività richiedono esattamente gli stessi strumenti e materiali e, pertanto, ci siamo limitati a prevedere un’organizzazione di tipo base, ma nulla vieta, per alcune arti e mestieri, e per spazi più abbondanti, anche di prevedere librerie, cavalletti per disegnatori, stampanti a torre multifunzioni, ecc. La regola principale è comunque quella di mettere a portata di mano l’occorrente da utilizzare più spesso, evitando di alzarsi sovente e di dover cercare per casa gli strumenti fondamentali.

Se lo spazio in appartamento fosse molto limitato, come spesso succede nei moderni monolocali, dove la cucina è tutt’uno con l’ingresso ed il soggiorno, una soluzione potrebbe essere quella di utilizzare una piccola scrivania con una scaffalatura a ponte, un po’ come si fa con le camerette dei ragazzi, dove l’armadio è a forma di arco sopra il letto. In questo caso, lo scaffale farebbe da base d’appoggio a tutto il materiale, e sulla scrivania ci potrebbe essere spazio almeno per il pc e, magari, per una piccola stampante. E poi…c’è sempre la cucina a portata di mano in caso di un improvviso coffee break!

"Molto piacere. Io sono SENSEI. Se non mi conosci dai mettimi in PLAY!"

Alessandro Sensei 22 anne cresciuto a Sinnai, dopo aver pubblicato il primo album  “Acrobazie liriche", partecipato a Si Tu Que Vales come rapper più veloce di Italia, passando in semifinale  https://www.youtube.com/watch?v=jxrhfGrXb6g e cantato in live in tutta Sardegna, davanti a platee anche di 4/5000 persone lancia il nuovo progetto "Top Flow". Si tratta di una campagna di crowdfunding lanciata sul portale Musicraiser. Una sorta di autofinanziamento per la realizzazione del nuovo album.

E' possibile sostenere Sensei acquistando uno dei tanti pacchetti proposti sul sito. Per maggiori informazioni visitate il seguente link https://www.musicraiser.com/it//projects/9381  

 

 
Load More

Ultime Trasmesse

Offerte di Lavoro in Sardegna

Offerte di Lavoro in Sardegna




Facebook


Casino.com Italy


Luck.info

Ascoltaci con le nostre APP

Hai uno smartphone con Sistema Android o Apple e vuoi ascoltaci? Scarica Subito le nostre app da Google Play. E' Gratis!